Si definisce adiuvante qualunque terapia che viene somministrata a sostegno del trattamento principale allo scopo di ridurre il rischio di recidiva che è la ripresa di malattia dopo una fase di risposta completa o parziale alle terapie, e di migliorare la prognosi (previsione dell’andamento della malattia).

È indicata in quei casi in cui il rischio di recidiva è elevato.

Ad oggi l’unico trattamento disponibile è quello con interferone, anche se il beneficio assoluto per il paziente è molto modesto.